Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / calendario / Visita la biblioteca / mostre in corso / Usi e abusi di Palazzo Farnese

Usi e abusi di Palazzo Farnese

Itinerario fotografico attraverso le immagini dell’Archivio Croce. La mostra è visitabile fino al 30 marzo, Biblioteca Passerini-Landi.
Usi e abusi di Palazzo Farnese

Foto in primo piano di giovane, Palazzo Farnese sullo sfondo

Durata: dal 4/03/2019 al 30/03/2019
Sede: Biblioteca Comunale Passerini-Landi, spazio espositivo piano terra
Visitabile: durante gli orari di apertura della Biblioteca Comunale Passerini-Landi

 

La mostra “Usi e abusi del Palazzo Farnese di Piacenza. Itinerario fotografico attraverso le immagini dell'Archivio Croce” propone una quarantina di immagini in bianco e nero (Foto Archivio Croce) dedicata alla storia di uno dei monumenti più importanti di Piacenza.

La decisione dell’Ente Farnese di organizzare una mostra fotografica su Palazzo Farnese, accompagnata dalla pubblicazione di un volume ricco di immagini che illustrano il percorso lungo un secolo di storia recente, nasce dal desiderio di offrire ai Piacentini di tutte le età e non solo a loro, una serie di momenti, fissati dall’occhio fotografico, che raccontino la storia quotidiana di un monumento, immerso nel suo ambiente urbano che, iniziato a decadere d’importanza con l’estinzione della casata Farnese e rimasto incompiuto, ha proseguito il suo declino fino ad essere quasi dimenticato, diventando luogo adatto a tutti gli usi, destinato ad un degrado sempre crescente che poteva diventare irreversibile.

I Piacentini in non più giovane età potranno ricordare alcuni momenti particolari della propria vita.

L’edificio, voluto dalla figlia dell’imperatore Carlo V, Margherita d’Austria, per realizzare la più bella reggia d’Europa, sarebbe dovuto dintare la sua residenza. Pochi forse avrebbero scommesso che Palazzo Farnese, con quello che rimane della Cittadella viscontea affacciata sull’omonima piazza, sarebbe divenuto il perno centrale di un magnifico sistema culturale, avendo nelle sue immediate adiacenze edifici storici di grande importanza, come la chiesa del Carmine e la chiesa di san Sisto. Palazzo Farnese inoltre, con la sua maestosità, dall’alto sembra fare buona guardia sulla città, affacciato a poca distanza dal Po che chiude la Strada del Risorgimento. Ancora, anche se un po' più lontano, la Piazza dei Cavali, con tutti i suoi magnifici monumenti laici e religiosi. La scommessa è stata vinta e Palazzo Farnese è quindi destinato a riacquistare un ruolo di prestigio per diventare finalmente quello che oggi vediamo.

Le immagini esposte raccontano il viaggio verso la rinascita ed il bianco e nero vuole essere un richiamo alla coscienza di chi non ha provveduto in tempo per difendere e salvaguardare questa magnifica testimonianza di un glorioso passato. Importante è che si siano risvegliate le coscienze e che, nella seconda metà del XX secolo, si siano messe in campo iniziative e fondi per ricostituire un immenso patrimonio storico.

Share |
archiviato sotto: