Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme

Born to Run

"L'uccello vola, il pesce nuota, l'uomo un tempo correva. Ora se ne sta seduto." Emil Zatopek

Born to Run: il diario di una corsa massacrante nella solitaria vastità delle Barrancas messicane; i racconti di una tribù india che, per secoli, ha preferito difendere le proprie ataviche tradizioni dalle bramosie di una omologante modernizzazione ; le corse nei canyons più sperduti di " Caballo blanco ", solitario e fantasioso ultramaratoneta "gringo", il motto del quale, "facile, leggero, liscio e veloce" dovremmo proprio cercare di adattare alla comune vita di tutti i giorni.
Semplicemente un'arte: questa è la corsa. L'arte di combinare il respiro, i sensi, i muscoli e la mente in un fluido e veloce movimento autopropulsivo. Dalle caverne in poi l'uomo ha corso per mangiare e per non essere mangiato. La corsa ha davvero permesso ai viventi un salto evolutivo in termini di sopravvivenza.e biodiversità. Se oggi correre può essere considerato alla stregua di un semplice svago nel tempo libero, molto prima di oggi è stato una necessità ancestrale estrema, ed ancora adesso rimane positivamente iscritta nella genetica umana.

Un libro sulla corsa e sui grandi segreti della corsa: il piede umano si è sviluppato da una pinna, e perchè, da prensile, si è poi è bloccato nell'evoluzione senza arrivare ad un completo adattamento all'uso sulla terraferma? Perchè, mentre le mani hanno avuto uno sviluppo assolutamente superiore, mentre il piede è rimasto fermo al Paleolitico? Perchè i kenioti sono naturalmente dotati di un vantaggio iniziale? Perchè i velocisti russi per allenarsi saltano giù dalle scale? Perchè nei trials running invariabilmente gli ultramaratoneti distanziano i cavalli? Qual è il segreto della dieta dei contadini peruviani? Quale incredibile apporto energetico hanno i semi di chia? Perchè la dieta vegetariana è preferibile alla dieta americana standard? Lo sapevate che il calcio necessario alle ossa è contenuto in grande quantità nelle artigianali focacce di mais battuto con pietre calcareee? Come fanno i Tarahumara del Messico a correre 160 Km senza stancarsi? Quanto è rilevante in uno sportivo la variazione di un solo punto percentuale nell'efficienza del consumo di ossigeno? Perchè, molto spesso, nei controlli antidoping viene trovato sangue altrui nelle vene degli atleti? A chi verrebbe in mente, soffrendo di dolori ai piedi e volendone guarire, di correre scalzo sul greto di un torrente? A quanto verosimilmente ammonta il businnes che ruota attorno alla progettazione ed al commercio delle calzature sportive ?
E soprattutto, parlando di velocità negli spostamenti, perchè, contrariamente all'Homo sapiens, si è inspiegabilmente estinto - nonostante la mole poderosa e la probabile dieta carnivora - l'uomo di Neandertal?

Share |