Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / proposte di lettura / recensioni / nuove recensioni / Ortodossia

Ortodossia

"Tutto passerà, resterà solo lo stupore e, soprattutto, lo stupore per le cose quotidiane".

Ortodossia: riflessioni su quei valori della religione che la storia più fatica a riconoscere, allineate da un'illuminata introspezione personale ben conscia dell'avvertimento paolino: "chi crede di stare in piedi sia attento a non cadere"...
Chesterton: un "disturbatore"? Probabilmente. Non si spiegherebbe, se no, perché per avvicinarsi senza turbamenti agli scritti di questo genio della letteratura occorra tener presente l'avviso che il presidente della Società chestertoniana americana Dale Ahlquist rivolge al lettore: “Quanto più leggi Chesterton, tanto più ti sottoponi allo spaventoso pericolo di vedere le cose per la prima volta”.
Chesterton: un "conservatore"? Inevitabilmente. Ma non dissimulato, sterile o "gattopardesco". Un conservatore che del passato denuncia tanto i grevi pessimismi quanto gli stolti ottimismi; che accende le sue tematiche con paradossi fiammeggianti, arguzie delicate e analisi veramente logiche per ripulire i capisaldi dell'avventura umana (scienza, religione, società, libertà, famiglia, felicità...) dall' omologazione culturale; che ribalta teleologicamente il pensiero per costringere il lettore a “disanchilosarsi” – secondo il lessico di Borges – da comode contraddizioni ed annacquate convinzioni; che fonde ai raggi della verità i vitelli d'oro che l'umanità continuamente si fabbrica avendo essa perso di vista la cosa ultima: il suo destino.
"Tutto passerà, resterà solo lo stupore e, soprattutto, lo stupore per le cose quotidiane".

"Ortodossia" di G.K. Chesterton, Lindau, 2016.
Prenota su LeggerePiace.

Davide - bibliotecario
#consiglidilettura

Share |
archiviato sotto: